Corso formativo ''Pavimenti resinosi: cicli industriali e decorativi'' Sivit

Edilizia specializzata

Il 10 febbraio 2011 si è svolto il primo corso di formazione per applicatori e professionisti dei cicli in resina riguardanti il settore industriale e civile.

Il corso è stato tenuto dal sig. Donato Dinoia, direttore tecnico della Sivit di Torino e si è sviluppato in due parti, la prima a carattere teorico e l'altra che si è svolta sul piano pratico con applicazioni dei più svariati cicli , con la cortese e professionale partecipazione del sig. Angelo (applicatore Sivit).

Sivit è specializzata in vernici impermeabilizzanti e resine per la pavimentazione industriale (pavimenti in resina).

Offre i prodotti più adeguati e la consulenza per la posa, in funzione delle esigenze del Cliente e della tipologia di industria.

Su richiesta, può fornire anche il servizio completo di posa in opera di pavimenti in resina.

La pavimentazione interna nell'edilizia ha la funzione di conferire alle superfici di calpestio il grado di finitura richiesto e di trasmettere i carichi di servizio alle strutture orizzontali degli edifici o, in determinati casi, al terreno. Le pavimentazioni interne possono inoltre contribuire all’isolamento acustico degli ambienti e, quando è necessario, anche a quello termico.

 


 

Le pavimentazioni interne realizzate con semilavorati vengono principalmente posate o su un allettamento di malta o per incollaggio utilizzando appositi collanti.

 

Nel caso in cui si opti per una posa su un letto di malta, basta formare uno strato di malta di almeno 2 cm e poi posare ad uno ad uno tutti gli elementi del pavimento ed assestarli.

 

Se invece decidiamo di incollare le piastrelle, bisogna innanzitutto avere uno strato di massetto ben orizzontale, "tirarvi" sopra uno strato del collante tramite un'apposita spatola dentata, e assestare successivamente le mattonelle.

 

I pavimenti hanno la caratteristica di essere costituiti da più elementi accostati con una forma regolare: tra un elemento e l’altro restano però degli spazi vuoti (le fughe) dove vengono inseriti dei particolari leganti detti "fuganti". Le fughe sono importanti sia da un punto di vista estetico che anche da un punto di vista funzionale.

 

La posa può essere fatta a giunto chiuso (con gli elementi del pavimento accostati uno all’altro) o a giunto aperto (in questo caso vi è un distanziamento di qualche millimetro tra un elemento della pavimentazione ed un altro). Se il pavimento è a giunto chiuso, la superficie risulta più uniforme, mentre quello a giunto aperto è invece più indicato nel caso in cui abbiamo delle mattonelle scalibrate (ossia con profili non regolari).

 
Nel caso di pavimentazioni in piastrelle di ceramica (comunemente "gres porcellanato"), le tolleranze in calibro, qualora la piastrella non sia stata rettificata, e soprattutto la planarità (le normative ammettono il 5 per mille della diagonale della singola mattonella), rendono necessaria la presenza della fuga, per non evidenziare questa caratteristica del materiale con dei piccoli 'gradini' nel punto di contatto tra due mattonelle (detti gergalmente topicchi).
Se vuoi vedere la presentazione dell'azienda clicca qui di seguito:
Se vuoi vedere come si applica una pavimentazione in resina clicca qui di seguito :
per vedere l'intervista del Saie clicca qui:
 
Dopo il convegno ci si è riuniti per un buffet all'insegna della tradizione sarda e delle bollicine.

Il prossimo corso si terrà fra un mese e mezzo e sarà sulle FIBROFOR CONCRIX, fibre strutturali bicomponenti che permettono di eliminare del tutto la rete elettrosaldata dalle pavimentazioni industriali e ...grande innovazione...NEI MURI fino a 3 metri d'altezza!

Grazie a tutti quelli che sono intervenuti e.....alla prossima!

Dubbi sulla notizia
Corso formativo ''Pavimenti resinosi: cicli industriali e decorativi'' Sivit?
Compila il modulo sottostante per richiedere qualsiasi tipo di informazione. Un nostro incaricato provvederà a ricontattarvi.

Consenso alla privacy
Ai sensi dell’art. 13 d. lgs. 196/2003 inviando il presente modulo, dichiaro di aver letto e compreso l'informativa ed esprimo il consenso previsto dall'articolo 23 del Codice al trattamento dei miei dati personali per i rapporti commerciali intercorrenti.